News

Tutte le novità dal mondo dell’energia

Iscriviti alla newsletter o segui le nostre news per tenerti sempre aggiornato sui più recenti bandi nel settore energia, sulle novità normative e sugli interventi di efficientamento energetico che abbiamo realizzato.

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER ALI ENERGIA

Indietro

Weekly outlook Ali Energia – settimana 03


23-01-2024
Panoramica mercati
Venerdì l’indice di punta del mercato azionario statunitense ha toccato un nuovo massimo storico: 4.842,07. Il record precedente era stato stabilito nei primi giorni del 2022, quando il tasso dei fondi Fed era ancora allo 0,25%. L’impennata dei titoli tecnologici ha molto a che fare con questo, ma il mercato nel suo complesso sta andando bene e, anche escludendo i 7 principali titoli tecnologici, il mercato è vicino ai suoi massimi. Il contesto della scorsa settimana è stato sfavorevole, con un aumento dei rendimenti obbligazionari, ma c’erano sempre più segnali che l’economia americana era in buona salute, e venerdì la pubblicazione del sondaggio sui consumatori dell’Università del Michigan ha dato agli investitori azionari il sostegno che stavano aspettando per spingere i prezzi delle azioni fino a livelli record. L’indagine ha mostrato sia una marcata ripresa della fiducia sia un calo delle aspettative di inflazione. Va tuttavia notato che la probabilità implicita di un taglio dei tassi a marzo ha continuato a diminuire e ora si attesta solo al 43%. Il rendimento del decennale statunitense è al 4,12% e il tasso di cambio EUR/USD è in rialzo a 1,09.
Oil
Il prezzo del petrolio è sceso leggermente venerdì, portandosi sotto i 79$/b a causa della riapertura del principale giacimento petrolifero libico di Sharara dopo una chiusura di 3 settimane. Ma stiamo parlando di meno di 300kb/d e avremmo potuto vedere questo tipo di movimento dei prezzi senza alcuna ragione specifica. Stamattina il brent scambia a 80,22 $/b in leggera salita. Il principale driver dei prezzi resta la situazione in Medio Oriente e, da questo punto di vista, vi sono stati pochi cambiamenti. L’Iran ha accusato Israele di essere responsabile dell’attacco missilistico che è costato la vita a 5 guardie rivoluzionarie a Damasco, in Siria. Nel Mar Rosso, gli Houthi continuano ad attaccare le navi mercantili, mentre le forze statunitensi lanciano raid contro le loro basi nello Yemen. Non vi è alcun motivo per cui il leggero calo dei prezzi debba acquisire slancio, poiché il premio per il rischio geopolitico non scomparirà. Secondo i dati della CFTC, le posizioni speculative nette lunghe sul petrolio greggio non si sono realmente mosse per 3 settimane e rimangono basse. Anche se non vi è alcun motivo per un reale calo dei prezzi, sembra che nessuno creda nemmeno ad un aumento, a causa delle preoccupazioni sulla domanda, soprattutto da parte della Cina. Status quo per il momento.
Outlook: sideways
Gas
Un inizio di anno sicuramente più in linea con le temperature stagionali con picchi di freddo ben sotto media. Le previsioni di lungo periodo però ci riportano al solito copione letto per tutto l’inverno, ovvero temperature sopra la media e risorse rinnovabili abbondanti. La produzione Norvegese tiene flussi stabilmente alti senza particolari problemi su nessun impianto. I flussi nordafricani da Mazara ancora una volta lanciano messaggi di instabilità riducendosi a livelli decisamente più bassi dei mesi precedenti lasciando una grande incognita sul mese di febbraio. L’erogazione in Italia continua con passo spedito e punte anche importanti in linea con anni normali (effetto dato anche dall’instabilità dei flussi dall’estero). Non preoccupano comunque i livelli generali degli stoccaggi che si attestano sopra al 70%. Questa mattina il mese di febbraio TTF scambia a 27,7 €/MWh (PSV-TTF 0,875€/MWh) mentre la summer24 TTF a 28,425 €/MWh (PSV-TTF 1,05 €/MWh).
Outlook: sideways-bearish
Power
Dopo un decina di giorni con temperature decisamente invernali e sotto alla media della stagione ci sarà già a partire della prossima settimana un ritorno ad un meteo più mite e quindi più bearish. Il vento continua ad essere persistente sulla parte centro-nord europea così come le precipitazioni mentre la fascia mediterranea è caratterizzata da una scarsità di vento e pioggia. La situazione dei nucleari francesi vede una disponibilità nuovamente al di sopra dei 50 giga, oltre 7 giga sopra il livello dello scorso anno e superiore anche a quello del 2022 per lo stesso periodo. In questo quadro tutto sommato tranquillo con un meteo bearish e nessuna news lato fondamentale al momento in grado di scuotere i mercati la curva resta più debole. Il CAL25 tedesco questa mattina scambia a 79,35 €/MWh mentre quello italiano a 95,45 €/MWh.
Outlook: sideways-bearish
EUA
Il prezzo eua DEC-24 ieri ha chiuso la sessione a 62,4 €/ton in discesa rispetto al close di venerdì a 63,15 €/ton. Durante le ultime due settimane, il contratto EUA DEC-24 ha mostrato un’elevata correlazione con i mercati del coal e del gas. Questa settimana il clima supporta una tendenza ribassista nel mercato delle emissioni, con temperature calde combinate con una forte produzione di vento in Europa centrale. Le attuali temperature calde con tempo instabile nei paesi del nord Europa portano anche ad un aumento della produzione idroelettrica sui fiumi nordici. Tutto ciò porta a minor domanda di EUA. L’asta tedesca di venerdì è stata aggiudicata a 96 centesimi sopra i prezzi del mercato secondario e il rapporto offerta-copertura era pari a 2,15. Gli ottimi risultati delle aste tedesche potrebbero significare una domanda stabile di EUA o potrebbero riflettere volumi d’asta inferiori rispetto allo scorso anno, a causa dell’inasprimento del tetto massimo nel 2024.
Outlook: sideways

Weekly outlook Ali Energia – settimana 08


28-02-2024

Power: questa mattina il cal tedesco scambia appena sotto i 70 €/MWh, mentre quello italiano potrebbe aprire introno agli 85€/MWh.

Leggi di più

Weekly outlook Ali Energia – settimana 07


20-02-2024

Power: un trend decisamente bearish partito da più di dieci giorni sul prezzo dell’EUA, spinge al ribasso la curva power, con particolare accelerazione su quella tedesca. Il cal in Germania ha perso il 5% rispetto a martedì della scorsa settimana. Questa mattina il cal italiano ha aperto a 84,75 €/MWh in calo di quasi il 4% rispetto a sette giorni fa.

Leggi di più

Weekly outlook Ali Energia – settimana 06


14-02-2024

I livelli di stoccaggio sono solidamente alti in tutto il vecchio continente. Questa mattina il mese di Marzo TTF scambia a 26,08 €/MWh

Leggi di più

Weekly outlook Ali Energia – settimana 05


07-02-2024

Altra settimana poco invernale per Italia, Francia e Germania mentre strascichi di freddo restano su UK. Un nuovo abbassamento delle temperature sembra ad oggi in previsione per l’Italia dal 16 di febbraio mentre pre la Francia già da lunedì prossimo.

Leggi di più

Weekly outlook Ali Energia – settimana 04


31-01-2024

Questi primi tre giorni di questa settimana sono gli ultimi di freddo stagionale perché a partire dalla prossima week partirà una bolla calda che porterà con sé anche vento e precipitazioni scarse.

Leggi di più

Weekly outlook Ali Energia – settimana 03


23-01-2024

Un inizio di anno sicuramente più in linea con le temperature stagionali con picchi di freddo ben sotto media. Le previsioni di lungo periodo però ci riportano al solito copione letto per tutto l’inverno, ovvero temperature sopra la media e risorse rinnovabili abbondanti. La produzione Norvegese tiene flussi stabilmente alti senza particolari problemi su nessun impianto.

Leggi di più

Weekly outlook Ali Energia – settimana 50


19-12-2023

Persiste un meteo bearish su questa seconda metà di dicembre, con temperature poco in linea con il clima natalizio.

Leggi di più

Weekly outlook Ali Energia – settimana 48


05-12-2023

Gas: questa mattina il mese di gennaio TTF scambia a 39,7 €/MWh (PSV-TTF -1€/MWh) mentre la SUM24 TTF a 39,465 €/MWh (PSV-TTF 0,7 €/MWh).

Leggi di più

Premio “Cambiamenti”


01-12-2023

Iniziativa di CNA, “Cambiamenti” ha l’obiettivo di creare connessioni in un sistema economico che non può prescindere dall’innovazione. Dieci le giornate di qualificazione – dal 17 al 27 novembre

Leggi di più