News

Tutte le novità dal mondo dell’energia

Iscriviti alla newsletter o segui le nostre news per tenerti sempre aggiornato sui più recenti bandi nel settore energia, sulle novità normative e sugli interventi di efficientamento energetico che abbiamo realizzato.

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER ALI ENERGIA

Indietro

Weekly outlook Ali Energia – settimana 04


31-01-2024

PANORAMICA MERCATI

Il leggero calo dei mercati azionari statunitensi di venerdì non dovrebbe essere preso troppo alla leggera. I titoli tecnologici sono diventati così importanti che la minima notizia negativa da parte di una o due aziende (Intel e Apple questa volta) potrebbe far crollare gli indici. Ma fondamentalmente, il flusso di notizie è rimasto positivo: i consumi delle famiglie statunitensi sono aumentati dello 0,5% in termini di volume a dicembre per il secondo mese consecutivo, mentre l’aumento su base annua del PCE core (indice dei prezzi della spesa) è sceso al di sotto del 3% per la prima volta da marzo 2021. Le vendite di case hanno registrato una forte ripresa (+8,3% m/m a dicembre), segno che il calo dei tassi a lungo termine sta già producendo i suoi effetti. Nell’Eurozona, le statistiche monetarie e creditizie di dicembre hanno confermato il miglioramento osservato a novembre. Ciò tende a sostenere la BCE, che non vuole affrettarsi a tagliare i tassi di interesse, ma l’85% dei mercati continua ad aspettarsi un taglio già ad aprile. Il tasso di cambio EUR/USD è rimasto intorno a 1,0850. La notizia della notte arriva dall’Asia, dove un tribunale di Hong Kong ha ordinato la liquidazione dell’impresa immobiliare cinese Evergrande, i cui debiti sono stimati in circa 330 miliardi di dollari. In questa fase c’è molta incertezza, soprattutto relativamente alla possibilità o meno che i tribunali cinesi applichino questa decisione. I creditori stranieri non otterranno molto indietro, il che aggraverà il calo degli investimenti esteri in Cina. Per quanto riguarda il mercato immobiliare cinese, si stima che circa 1,5 milioni di famiglie abbiano pagato anticipatamente gli appartamenti non consegnati.

OIL

Nella notte di domenica il Brent ha toccato gli 84,8 $/b, il livello più alto dall’inizio di novembre. Mentre il movimento al rialzo della scorsa settimana è dovuto principalmente ad aspettative di domanda più favorevoli. Nel fine settimana hanno preso il sopravvento le tensioni geopolitiche. Stamattina il brent scambia a 82,19 $/b. Innanzitutto, sabato, una petroliera è andata a fuoco nel Golfo di Aden, colpita da un attacco dei ribelli Houthi yemeniti. La petroliera era stata noleggiata da Trafigura e collegata a società con sede nel Regno Unito, ma presto divenne evidente che trasportava petrolio russo, normalmente non toccato dagli Houthi. Tuttavia, sembra probabile che si sia trattato di un errore e che questo evento non segni un cambio di strategia che metterebbe a rischio tutte le navi in transito nel Mar Rosso e nel Canale di Suez. In secondo luogo, un attacco di droni in Giordania, al confine con la Siria, ha ucciso 3 soldati statunitensi e ne ha feriti almeno altri 34. Le autorità americane accusano un gruppo filo-iraniano e Joe Biden, nel pieno della campagna presidenziale, viene invitato dai suoi oppositori a reagire attaccando direttamente l’Iran. Outlook: sideways

 

GAS

Un meteo sempre più fuori stagione è quello che possiamo osservare nelle previsioni di lungo periodo uscite oggi. Si prospetta infatti un fine inverno abbastanza tiepido per quasi tutta l’Europa. Piccola eccezione lo stivale, che ci lascia intravedere qualche giorno un po’ più in media con la stagione. La produzione Norvegese tiene flussi stabilmente alti senza particolari problemi sugli impianti, anche se con qualche piccola riduzione giornaliera. Ancora instabili i flussi nordafricani da Mazzara, i quali però negli ultimi giorni sembrano suggerire una salita per il mese di febbraio, con quella che sembrerebbe una rump-up di fine gennaio. Nel caso questo si verificasse il prossimo mese, vedrebbe una stabilità robusta a livello nazionale. L’erogazione in Italia continua con passo spedito e punte anche importanti, in linea con anni normali. Non preoccupano comunque i livelli generali degli stoccaggi che segnaliamo comunque svuotarsi più velocemente rispetto agli altri Hub Europei. Questa mattina il mese di Marzo TTF scambia a 28,28 €/MWh (PSV-TTF 0,95 €/MWh) mentre la summer24 TTF a 29,13 €/MWh (PSV-TTF 1,35 €/MWh). Outlook: sideways-bearish

 

POWER

Questi primi tre giorni di questa settimana sono gli ultimi di freddro stagionale perché a partire dalla prossima week partirà una bolla calda che porterà con sé anche vento e precipitazioni scarse. L’outlook sul breve torna decisamente bearish. All’estero la forte presenza di vento in Germania e nel resto del nordest Europa porterà gli spread con l’Italia ad allargarsi. Il cal tedesco ha aperto questa mattina 0,2 €/MWh sotto il close di ieri, mentre il cal italiano potrebbe aprire sul livello di chiusura di ieri. Siamo nuovamente all’interno di un periodo di lateralità, soprattutto sulla parte più a lungo termine della curva, coerentemente con il resto dell’energy complex. Outlook: sideways

 

CO2

Il prezzo eua DEC-24 ieri ha chiuso la sessione a 61,77 €/ton in discesa rispetto al close di venerdì a 63,10 €/ton. Il segnale proveniente dalle previsioni meteorologiche è leggermente ribassista a causa delle proiezioni di temperature superiori alla norma ed elevata produzione eolica questa settimana in Germania. L’elevata offerta all’asta potrebbe esercitare una pressione al ribasso sui prezzi EUA questa settimana. Questa settimana si terranno cinque aste, tra cui l’asta polacca bisettimanale. Tutte le aste recenti hanno visto un rapporto offerta-copertura inferiore a 2, a parte l’asta tedesca di venerdì, indicando una minore propensione per le quote. La pubblicazione dei dati settimanali CoT sarà monitorata attentamente. I dati della scorsa settimana hanno mostrato che i fondi hanno aumentato le posizioni corte nette a 34 Mt, in aumento di 6 Mt rispetto alla settimana precedente. Outlook: sideways

 


Weekly outlook Ali Energia – settimana 08


28-02-2024

Power: questa mattina il cal tedesco scambia appena sotto i 70 €/MWh, mentre quello italiano potrebbe aprire introno agli 85€/MWh.

Leggi di più

Weekly outlook Ali Energia – settimana 07


20-02-2024

Power: un trend decisamente bearish partito da più di dieci giorni sul prezzo dell’EUA, spinge al ribasso la curva power, con particolare accelerazione su quella tedesca. Il cal in Germania ha perso il 5% rispetto a martedì della scorsa settimana. Questa mattina il cal italiano ha aperto a 84,75 €/MWh in calo di quasi il 4% rispetto a sette giorni fa.

Leggi di più

Weekly outlook Ali Energia – settimana 06


14-02-2024

I livelli di stoccaggio sono solidamente alti in tutto il vecchio continente. Questa mattina il mese di Marzo TTF scambia a 26,08 €/MWh

Leggi di più

Weekly outlook Ali Energia – settimana 05


07-02-2024

Altra settimana poco invernale per Italia, Francia e Germania mentre strascichi di freddo restano su UK. Un nuovo abbassamento delle temperature sembra ad oggi in previsione per l’Italia dal 16 di febbraio mentre pre la Francia già da lunedì prossimo.

Leggi di più

Weekly outlook Ali Energia – settimana 04


31-01-2024

Questi primi tre giorni di questa settimana sono gli ultimi di freddo stagionale perché a partire dalla prossima week partirà una bolla calda che porterà con sé anche vento e precipitazioni scarse.

Leggi di più

Weekly outlook Ali Energia – settimana 03


23-01-2024

Un inizio di anno sicuramente più in linea con le temperature stagionali con picchi di freddo ben sotto media. Le previsioni di lungo periodo però ci riportano al solito copione letto per tutto l’inverno, ovvero temperature sopra la media e risorse rinnovabili abbondanti. La produzione Norvegese tiene flussi stabilmente alti senza particolari problemi su nessun impianto.

Leggi di più

Weekly outlook Ali Energia – settimana 50


19-12-2023

Persiste un meteo bearish su questa seconda metà di dicembre, con temperature poco in linea con il clima natalizio.

Leggi di più

Weekly outlook Ali Energia – settimana 48


05-12-2023

Gas: questa mattina il mese di gennaio TTF scambia a 39,7 €/MWh (PSV-TTF -1€/MWh) mentre la SUM24 TTF a 39,465 €/MWh (PSV-TTF 0,7 €/MWh).

Leggi di più

Premio “Cambiamenti”


01-12-2023

Iniziativa di CNA, “Cambiamenti” ha l’obiettivo di creare connessioni in un sistema economico che non può prescindere dall’innovazione. Dieci le giornate di qualificazione – dal 17 al 27 novembre

Leggi di più